PANADINE CARCIOFI&PATATE

imageLa PANADA (o come si dice in sardo “Sa Panada”) è un piatto tipico della Sardegna, conosciuto ormai anche nel resto d’Italia e oggetto di molteplici degustazioni e Sagre. A livello mondiale possiamo paragonarla, per ingredienti utilizzati e procedimento, alle Empanadas SudAmericane. La Panada è una sorta di torta salata che ha un involucro di pasta (“su Croxiu”) dove all’interno sono racchiusi svariati ingredienti che possono essere verdure, carne, pesce, a seconda dei gusti. Tipica e la più antica è quella di anguille per quanto riguarda il pesce; di carne molto famosa è quella agnello&carciofi mentre la versione vegetariana più preparata è quella con carciofi&patate. Ma gli ingredienti con cui è possibile realizzarla sono tantissimi, ci si può sbizzarrire!!… Il ripieno è poi aromatizzato in genere con aglio, prezzemolo, zafferano, pomodori secchi. Viene servita generalmente come secondo piatto ma per la sua varietà di ingredienti va benissimo anche come piatto unico..è molto nutriente e dal notevole apporto calorico!!..

Essendo la verdura di stagione io ho deciso di farla coi carciofi e poi le patate e ne ho realizzato la variante “monoporzione” la Panadina.. Ne ho preparato di forma rotonda e a mezzaluna.

Ecco come le ho fatte:

Ingredienti per una teglia da 22 cm.:

Per la pasta:

300 gr di farina 00

50 ml di olio evo

sale

acqua leggermente tiepida per impastare

Per il ripiano:

7 carciofi

1 limone

2 patate

prezzemolo

1 spicchio d’aglio

sale, pepe

2 pomodori secchi

olio evo

image

image

image

image

image

  • Realizzate per prima cosa il panetto di pasta. In una ciotola capiente mettete la farina, l’olio e un abbondante pizzico di sale. Impastate con le mani, si formeranno tante grosse briciole. A questo punto aggiungete poca acqua e impastate. Versate acqua per ottenere un impasto facile da lavorare e che poi non sarà appiccicoso. In caso lo fosse aggiungete un altro pò di farina. Lavorate la pasta per un paio di minuti su un piano infarinato, formate una palla e conservatela in frigo per una mezz’ora abbondante racchiusa in pellicola trasparente.
  • Per il ripieno iniziate a pulire i carciofi e tagliateli in fettine. Mettete le fette in acqua con limone per evitare che anneriscano. Preparate in una padella antiaderente un fondo con 3 cucchiai d’olio, lo spicchio d’aglio intero sbucciato, i pomodori secchi tagliati a listarelle  e mettete i carciofi.
  • Pelate le patate, lavatele e tagliatele a cubetti. Fatele sbollentare per 5 minuti in acqua salata e poi scolatele e unitele ai carciofi. Fate cuocere per altri 5 minuti e spegnete. Aggiungete una bella manciata di prezzemolo tritato.
  • Prendete la pasta dal frigo, su un piano infarinato stendetela con l’aiuto del mattarello in una sfoglia da circa 3 mm. e foderate lo stampo coperto di carta da forno.
  • Eliminate l’aglio dai carciofi e mettete il ripieno dentro la pasta, salate, pepate, unite un altro filo d’olio e coprite con un altro disco di pasta. Chiudete i lembi di pasta pizzicandola e poi decorate la superficie come più vi piace.
  • Infornate per circa 40 minuti a 180*.
  • Servite calda o tiepida.

imageimageimageimage

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *